Ricerca Avvocati Online e Consulenza Legale

Trova l’Avvocato Gratis e Senza Impegno

  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ottieni Preventivi e Consulenze Legali Professionali.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ricevi Preventivi dettagliati per il tuo Caso.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    L' Avvocato risponde entro 48 Ore!
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Piattaforma Professionale Specializzata in ambito legale.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Fissa un appuntamento con l'Avvocato.

modulo ricerca avvocato

modulo ricerca avvocato responsive

  • Home
  • Diritto Penale
  • Ritiro Patente

Avvocato Penalista per casi di ritiro della patente di guida

sospensione patente

Stai cercando un Avvocato in seguito al ritiro della patente? Questo provvedimento, che può conseguire a diversi reati alla guida (guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti ad esempio), anche se provvisorio e dalla durata breve, può causare non pochi disagi nella gestione della propria vita quotidiana. Pensa per un momento di dover fare a meno della macchina, oggi divenuta mezzo di trasporto quotidiano per esigenze di vita privata (fare la spesa, accompagnare i figli a scuola) e ancora più professionali. In una grande città ci si può trovare veramente spaesati se obbligati a muoversi con i mezzi pubblici. E nelle realtà meno caotiche non sempre la copertura del servizio locale copre tutte le destinazioni con corse frequenti. In tutti questi casi non disporre di un mezzo di trasporto mina pesantemente l’autonomia.

In quali casi si rischia il ritiro della patente

Aldilà di qualsiasi limite e indicazione stradale, la regola generale vuole che, ovviamente, chi si mette alla guida sia nelle condizioni psicofisiche per farlo. Questo per la sua incolumità nonché per quella di altri passeggeri e passanti. E infatti il caso più comune e noto di ritiro della patente riguarda, come sopra citato, la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Ciò, dunque, anche se non si passa con il rosso, non si superano i limiti e non si trasgrediscono altre norme del Codice della Strada.

Per quanto concerne la guida in stato di ebbrezza, la sanzione del ritiro della patente scatta qualora il tasso alcolemico superi 1,5 g/L.

Il ritiro della patente può invece essere commesso ad un’infrazione: scatta ad esempio, come pena accessoria, in caso di recidiva (ovvero se si viene fermati per la seconda volta per la stessa violazione).

Un esempio abbastanza ricorrente è il ritiro della patente per velocità, per chi supera di oltre 60 km/h il limite imposto. Alla stessa stregua vengono trattate infrazioni gravi e pericolose come il procedere contromano lungo strade extraurbane o sulle autostrade oppure fare sorpassi azzardati.

Attenzione: non tutti sanno che anche chi guida con la patente scaduta rischia il ritiro del documento (oltre alla sanzione pecuniaria compresa tra i 150 e i 650 euro). In questo caso il conducente avrà dieci giorni di tempo per rinnovare la patente e recuperare il documento ritirato presso il comando di polizia locale. In caso contrario la patente sarà inviata alla prefettura competente territorialmente (rispetto al luogo dell’infrazione) quindi saranno loro ad occuparsene.

Differenze tra sospensione, revoca e ritiro della patente

Attenzione a non confondere sospensione, revoca e ritiro della patente. Nel linguaggio comune vengono spesso usati in modo improprio e come sinonimi. Ma giuridicamente sono concetti diversi con effetti più o meno gravi.

La perdita dei requisiti psicofisici per guidare può portare alla sospensione della patente temporanea se si tratta di una condizione passeggera, mentre può far scattare la revoca del documento nell’ipotesi di condizione giudicata permanente. La revoca è particolarmente grave perché comporta la cancellazione del documento con annullamento perenne della sua validità. In tutte le ipotesi, comunque, l’assistenza legale potrebbe essere un riferimento.

“Chi si è visto ritirare la patente se l’è cercata”, si potrà obiettare. E in parte è vero. Ma non sempre. Qualsiasi automobilista sa che a volte anche una serie di circostanze sfortunate possono portare alla sospensione della patente di guida. Rivolgersi ad un avvocato penalista non deve significare sfuggire alle proprie responsabilità alla guida ma valutare alcune misure di contenimento che potrebbero rendere meno gravosa la pena. Dunque non è possibile riavere la patente dopo il ritiro e prima del termine previsto per la sospensione, come se nulla fosse. Ma questo non significa che non si possa fare qualcosa legalmente per tutelarsi e “limitare” l’impatto di un simile provvedimento nella vita di tutti i giorni.

Come fare ricorso contro il ritiro della patente

Va da sé che, qualora ricorrano i presupposti, l’automobilista potrà anche decidere di presentare un ricorso contro la sospensione patente, in modo da provare a riavere il documento di guida più velocemente. La richiesta di ricorso andrà presentata al Ministero dei Trasporti entro 20 giorni dalla comunicazione ufficiale sanzione e lo stesso Ministero dei Trasporti risponderà entro un massimo di 60 giorni. In questa strada l’assistenza legale di un avvocato penalista esperto potrebbe rivelarsi cruciale per il rispetto delle scadenze e delle formalità previste.

Come trovare l’avvocato penalista online per casi di ritiro patente

Rivolgersi ad uno studio legale esperto in cause di ritiro patente può costituire una garanzia di competenza in simili fattispecie. Compila il modulo di contatto che trovi sotto per spiegare il tuo caso e trova l’avvocato per ritiro patente online. Avvocato Facile non opera come intermediario del servizio quindi sarai libero di decidere come procedere: è possibile richiedere un preventivo legale gratuito oppure fissare un appuntamento di persona presso lo studio penalista incaricato del caso. Un colloquio di persona potrebbe aiutarti a valutare le possibili eccezioni ammesse dalla legge.

Pensiamo all’uso dell’ auto strumentale. Esistono strade per ridurre le conseguenze della condanna penale. Ad esempio qualora non siano stati causati incidenti e non si tratti di recidiva, il trasgressore può beneficiare dell’ammissione ai lavori di pubblica utilità presso Enti convenzionati estinguendo così il reato e soprattutto, per quello che interessa in questa sede, evitando la confisca del mezzo e riducendo della metà la durata della sospensione della patente. Uno studio penalista specializzato in sospensioni patente inoltre saprà assistere i clienti nella predisposizione di ricorsi contro provvedimenti di sequestro e confisca del mezzo a bordo del quale è stata commessa l’infrazione contestata. Ma quanto costa un avvocato per il ritiro della patente di guida? Come per tutte le altre fattispecie non è possibile fornire a priori una risposta. In media si dovrebbero preventivare intorno ai 1500 euro ma la cifra è meramente indicativa. L’unico modo per sapere con esattezza l’importo da corrispondere, è chiedere il preventivo direttamente all’avvocato contattato.

Soprattutto se non puoi spostarti in macchina perché ti hanno sospeso o ritirato la patente, apprezzerai la possibilità di trovare il contatto dell’avvocato penalista e di chiedere il preventivo online, senza doverti muovere (o anche da cellulare, ovunque ti trovi).

CONTATTA GRATIS L'AVVOCATO SPECIALIZZATO IN QUESTA MATERIA