Ricerca Avvocati Online e Consulenza Legale

Trova l’Avvocato Gratis e Senza Impegno

  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ottieni Preventivi e Consulenze Legali Professionali.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ricevi Preventivi dettagliati per il tuo Caso.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    L' Avvocato risponde entro 48 Ore!
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Piattaforma Professionale Specializzata in ambito legale.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Fissa un appuntamento con l'Avvocato.

modulo ricerca avvocato

modulo ricerca avvocato responsive

  • Home
  • Diritto Penale
  • Delitti contro la fede pubblica

Approfondimenti sui Delitti contro la Fede Pubblica

fede pubblicaI Delitti contro la Fede Pubblica sono disciplinati dal libro secondo titolo VII del Codice Penale. A sua volta il Titolo VII si divide in quattro capi di cui il primo tratta del reato di falsità in monete, il secondo della falsità in sigilli, il terzo della falsità in atti ed il quarto della falsità personale.  Tutte queste norme sono volte a tutelare la fede pubblica intesa come fiducia che la collettività ripone negli strumenti (monete etc..) cui l’ordinamento giuridico attribuisce un determinato valore. A questo punto è necessario distinguere, analizzando tali reati, i due concetti di falso: quello materiale e quello ideologico, Si parla di Falso Materiale quando il documento o il bene cui ci si riferisce non è genuino e dunque si può dire che esso è contraffatto. Si parla invece di Falso Ideologico quando il documento non risulta né contraffatto né alterato ma ciò che è falso sono invece le dichiarazioni ivi contenute. Dunque perché il concetto di Falso possa avere rilevanza a livello giuridico – e dunque il comportamento possa integrare gli estremi del reato -  è necessario che la falsità sia in grado di trarre in inganno le persone facendo credere che il documento contraffatto sia originale o le dichiarazioni false ivi contenute siano invece vere. A sua volta il concetto di “Falso” può essere inteso come: Falso grossolano, Falso innocuo o Falso inutile. Si ha falso grossolano quando il Falso è talmente riconoscibile che non potrebbe trarre in inganno nessuno. Si ha falso innocuo quando detto falso non è grossolano ma comunque è tale da non trarre in inganno la collettività mentre si ha il falso inutile quando il documento è giuridicamente inesistente.

Le principali figure criminose: I Delitti di Alterazione di monete, fabbricazione e/o detenzione di strumenti destinati alla falsificazione di monete o di valori bollati, Falsità materiale e ideologica commessa da Pubblico Ufficiale

L’articolo 454 del Codice Penale punisce colui che altera monete o introduce monete false nel territorio dello Stato o le acquista o le riceve da chi le ha falsificate. Detto reato tutela l’affidamento che la collettività ripone nei beni dello Stato (in questo caso le monete) ed è classificabile come reato comune in quanto può essere commesso da chiunque. La consumazione di tale reato avviene nel momento in cui colui che agisce produce, altera, importa o commercia monete false. L’articolo 461 del Codice Penale, pur avendo caratteristiche comuni a quello precedente, punisce invece chi produce e/o commercia altri beni falsi dello stato quali filigrane, ologrammi o altri componenti. In entrambi i reati si parla di Falsità Materiale ed entrambi i reati possono essere commessi da chiunque. Possono essere invece commessi solo da determinate persone i reati di Falsità Materiale ed ideologica in atti pubblici. Detti reati, sono detti propri in quanto possono essere commessi solo da coloro che ricaricano il ruolo di Pubblico Ufficiale ed entrambi richiedono dall’agente un dolo generico. Il reato di Falsità materiale in atti pubblici punisce il Pubblico Ufficiale che crea un atto falso o ne altera uno vero oppure, nel reato di falsità ideologica, il Pubblico Ufficiale ne attesta falsamente il contenuto oppure omette o altera dichiarazioni da lui ricevute o attesta falsamente che un atto è stato compiuto in sua presenza.  

 

CONTATTA GRATIS L'AVVOCATO SPECIALIZZATO IN QUESTA MATERIA