Ricerca Avvocati Online e Consulenza Legale

Trova l’Avvocato Gratis e Senza Impegno

  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ottieni Preventivi e Consulenze Legali Professionali.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ricevi Preventivi dettagliati per il tuo Caso.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    L' Avvocato risponde entro 48 Ore!
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Piattaforma Professionale Specializzata in ambito legale.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Fissa un appuntamento con l'Avvocato.

modulo ricerca avvocato

modulo ricerca avvocato responsive

  • Home
  • Diritto Amministrativo
  • Espropriazione per Pubblica Utilità

L’Espropriazione per Pubblica Autorità: il potere Oblatorio della Pubblica Amministrazione

espropriazioneLa Pubblica Amministrazione gode del Potere Oblatorio, ovvero quel potere che permette di sacrificare un interesse di un privato cittadino a vantaggio dell’intera collettività.  Il sacrificio che può essere imposto al privato può assumere diverse forme: può essere una semplice limitazione oppure può consistere nell’imposizione di un obbligo o, ancora, può riguardare l’estinzione di un diritto. Dal punto di vista strutturale, i provvedimenti oblatori possono essere reali se sacrificano Diritti Reali, Personali se sacrificano un diritto di natura personale oppure Obbligatori se incidono su rapporti di obbligazione. Il Potere Oblatorio facente capo alla Pubblica Amministrazione è previsto anche dalla nostra Costituzione. L’articolo 42 comma 3 della Costituzione dispone infatti che “la proprietà privata può essere, nei casi previsti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi di interesse generale”. Da tale disposizione discende che solo la legge può riconoscere, in capo alla Pubblica Amministrazione, il potere di privare un singolo di un bene dunque per questo motivo, in caso di espropriazione, si parla di riserva di legge. Inoltre, colui che è destinatario del provvedimento ablatorio reale ha diritto a vedersi riconosciuto il relativo indennizzo – pertanto si parla di obbligo di indennizzo quale presupposto di legittimità dell’atto oblativo -  e l’atto espropriativo deve essere dettato da motivi di interesse generale. 

L’Espropriazione per Pubblica Autorità. Fonti normative e definizione

L’espropriazione è quell’istituto di Diritto Pubblico secondo cui un Soggetto, previa corresponsione di una giusta indennità, può essere privato in tutto o in parte di uno o più beni immobili a favore di una causa di pubblico interesse.  La norma da cui trae origine detto istituto è l’articolo 42 comma 3 della Costituzione come sopra citata. Le Fonti Normative cui fare riferimento in materia espropriativa sono il DPR 327/2001 ovvero il Testo Unico in Materia di Espropriazione e successive modifiche. Nella procedura espropriativa sono sempre presenti tre soggetti: l’Espropriante che è il soggetto in favore del quale avviene l’espropriazione, l’espropriato, ovvero il destinatario della procedura e l’autorità procedente che è l’organo pubblico che esegue l’espropriazione. Altri elementi facenti parte della procedura espropriativa sono l’Oggetto dell’Espropriazione, che può essere un diritto di Proprietà o un altro Diritto Reale e l’Indennizzo. Quest’ultimo elemento, peraltro, deve avere determinate caratteristiche e dunque deve essere Unico, ovvero deve essere pagato al proprietario del bene oggetto dell’espropriazione e soprattutto deve essere giusto ovvero deve tenere conto del sacrificio che il privato subisce a seguito dell’avvenuta espropriazione. Per determinare quella che dovrebbe essere l’indennità di espropriazione, le aree eventualmente espropriabili vengono divise in aree edificabili, aree legittimamente edificate e aree non edificabili. La Giurisdizione in materia di atti e provvedimenti e comportamenti tenuti dalla Pubblica Amministrazione è di competenza esclusiva del Giudice Amministrativo. Dunque se ritieni di essere stato destinatario di un provvedimento espropriativo illegittimo o che allo stesso non abbia fatto seguito la corresponsione di una giusta indennità, contatta subito l’Avvocato Specializzato in Diritto Amministrativo. Compila gratuitamente i moduli presenti sul sito AvvocatoFacile.it e, indicativamente, nelle successive 24-48 dall’invio della richiesta sarai contattato da un Avvocato Specializzato nella Materia al quale potrai sottoporre il Tuo caso o semplicemente potrai richiedere una consulenza in materia amministrativa.

CONTATTA GRATIS L'AVVOCATO SPECIALIZZATO IN QUESTA MATERIA