Ricerca Avvocati Online e Consulenza Legale

Trova l’Avvocato Gratis e Senza Impegno

  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ottieni Preventivi e Consulenze Legali Professionali.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ricevi Preventivi dettagliati per il tuo Caso.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    L' Avvocato risponde entro 48 Ore!
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Piattaforma Professionale Specializzata in ambito legale.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Fissa un appuntamento con l'Avvocato.

modulo ricerca avvocato

modulo ricerca avvocato responsive

  • Home
  • Consulenza legale

Consulenza Legale, cos’è e tutto quello che c’è da sapere.

consulenza legale

Quasi tutti prima o poi nella vita si trovano ad avere bisogno di una consulenza legale e del resto non è un caso che il numero degli avvocati In Italia è di gran lunga superiore a quello di altri professionisti come ad esempio architetti o ingegneri. Eppure sul concetto di consulenza legale ancora oggi esistono errori comuni e falsi miti radicati da sfatare. Questa pagina serve proprio a fare chiarezza in primis su che cos’è la consulenza legale, in che cosa consiste e chi può fornirla per poi analizzarne i costi e le tipologie, soffermandosi in particolar modo sulla possibilità di consulenza legale gratuita e sulla validità della consulenza legale online.

Cos’è la consulenza legale: quando inizia e in che cosa consiste

Ogni attività espletata da un professionista presuppone una consulenza specializzata, in base alla materia di competenza. Quando ci si rivolge ad un avvocato quindi quest’ultimo fornirà una consulenza legale. Questa può essere istantanea e risolutiva nel caso di fattispecie più semplici oppure propedeutica e orientativa quando è necessaria una strategia difensiva a lungo termine. Nel primo caso quindi di fatto la consulenza legale si risolve in un parere legale una tantum, nel secondo invece presuppone un’assistenza legale nel tempo e che, verosimilmente, include anche un processo (anche se può aversi pure consulenza legale stragiudiziale, ad esempio quando si chiedono informazioni sulle possibili conseguenze giuridiche di una condotta).

Proprio perché non sempre c’è sufficiente consapevolezza di quello che fa un avvocato la sensazione di fronte al preventivo legale è quello di pagare troppo per la consulenza. Anche in quest’ottica è importante quindi sapere in che cosa consiste la sua attività. Sebbene ogni caso sia a sé, possiamo tuttavia cercare di schematizzare per fasi, temporali e logiche, lo sviluppo di una consulenza legale. Ecco che cosa succede quando ci si rivolge ad un avvocato.

Quando inizia tecnicamente la consulenza legale da retribuire e quando invece si può parlare di un parere legale orientativo ed eventualmente gratuito? Molti avvocati non chiedono un compenso per il primo appuntamento presso lo studio legale che serve ad illustrare il caso. Oggi, grazie al servizio di Avvocato Facile, questo step è attuabile anche interamente online mediante modulo di contatto. La consulenza legale vera e propria inizia quando l’attività comporta uno studio del caso nella sua peculiarità.

La prima cosa che fa l’avvocato è proprio quella di inquadrare la situazione descritta dal cliente n una fattispecie legale tipizzata dal legislatore all’interno della disciplina normativa di riferimento. In questo modo, e qui entriamo nel secondo step, l’avvocato individua anche le norme giuridiche da applicare al caso concreto fornendone un’esplicazione al cliente. Oltre alle norme la ricerca si estende ai precedenti giurisprudenziali su casi simili per avere un’idea dell’orientamento maggioritario. Sulla base della normativa e della giurisprudenza in materia, il legale fornisce al cliente un ventaglio di soluzioni prospettando gli eventuali esiti delle diverse strategie difensive.

Differenza tra avvocato e consulente legale

Molti si chiedono se a fornire consulenza legale online siano avvocati veri e se, per legge, solo questi ultimi sono abilitati a fornire consulenza legale. Sopra abbiamo accennato alla differenza tra consulenza legale giudiziale e stragiudiziale. A fare la differenza è che venga instaurato o meno un processo. Nel primo caso la consulenza legale è prerogativa degli avvocati iscritti all’Albo perché solo questi ultimi possono esercitare l’attività giudiziale. In altre parole di fronte al tribunale (e per cause dal valore superiore a 1100 euro anche davanti al Giudice di Pace) è sempre richiesta la presenza di un avvocato abilitato

La consulenza legale stragiudiziale al contrario può essere esercitata anche da non avvocati i quali, in caso di consulenza legale retribuita (anzi più propriamente parliamo in questi casi di consulenza para-legale), hanno dunque diritto al pagamento della parcella. Tuttavia di sicuro poter contare fin dai primi pareri legali su un avvocato specializzato infonde maggiore sicurezza. A rispondere agli utenti che si rivolgono ad Avvocato Facile sono gli avvocati iscritti alla piattaforma quindi ogni parere è tecnico. I professionisti sul sito inoltre sono suddivisi in base alla specializzazione il che rende il parere ancora più preciso e affidabile.

La consulenza legale gratuita è possibile? Costi avvocato e gratuito patrocinio

quanto costa la consulenza legaleStabilito che cos’è rispondiamo ad un’altra domanda che genera molta confusione: quanto vale, ovvero quanto costa la consulenza legale? A ben vedere non esiste una risposta univoca a questo quesito perché ogni caso è a sé. Il preventivo dell’avvocato, obbligatorio peraltro, è uno strumento orientativo indispensabile: se ben scritto infatti questo non si limita a mettere nero su bianco il costo della consulenza legale ma anche di capire a quale voce si riferiscono le singole spese legali che concorrono a formare il totale. Un buon avvocato e un professionista serio è anche quello che in questa fase sa mettere il cliente o potenziale e futuro tale nella condizione di capire quanto pagherà e per che cosa.

Diffidare quindi da chi propone facili consulenze legali gratuite.

Gratuito patrocinio: chi ha diritto all’avvocato gratis

A ben vedere nell’ordinamento giuridico italiano esiste un solo istituto che prevede la consulenza legale gratuita riservandola però ad alcune categorie ben individuate di persone. Stiamo parlando al gratuito patrocinio a cui hanno accesso:

1. tutti i cittadini italiani;
2. gli apolidi;
3. gli enti o le associazioni senza scopo di lucro che non esercitano attività economiche;
4. gli stranieri con regolare permesso di soggiorno;
5. chi possiede un reddito imponibile, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a euro 11.528,41 (soglia che viene aggiornata ogni due anni in base alle variazioni dell’indice dei prezzi Istat).

Questi quindi basilarmente i requisiti di accesso al gratuito patrocinio che permettono di scegliere un avvocato gratis tra quelli presenti nella lista ma solo per chi rispetta i parametri soggettivi ed economici previsti. Sono altresì esclusi dal patrocinio gratuito:

- nei giudizi penali:
• chi è indagato, imputato o condannato per reati di evasione fiscale:
• chi è difeso da più di un avvocato;

- negli altri giudizi:
• chi sostiene ragioni che siano manifestamente infondate;
• chi intenti una causa per cessione di crediti.

Se una di queste condizioni si verifica o si palesa dopo il riconoscimento del gratuito patrocinio questo può anche essere revocato.

Volendo essere pignoli però neppure in questo caso la consulenza legale è gratuita perché l’avvocato non lavora gratis ma viene retribuito dallo Stato: più propriamente infatti si dovrebbe parlare di patrocinio a spese dello Stato.

Consulenza legale online: che cos’è e cosa non è

consulenza legale online gratuitaBasta digitare su Google "consulenza legale online gratuita" per rendersi conto di quanto i due concetti siano oggi spesso confusi. In questo Avvocato Facile si distingue per la chiarezza e la trasparenza: la ricerca degli avvocati online sul sito è del tutto gratuita per gli utenti i quali, compilando il modulo di contatto, possono anche ricevere un primo parere legale online. Quest’ultimo sarà gratuito e non vincolante. Ma la consulenza legale vera e propria è quella che inizia dopo questa prima fase: quello tra avvocato e difensore sarà un rapporto libero e senza intermediari. Di norma il primo passo è proprio quello di chiedere un preventivo legale gratuito al professionista o di fissare un appuntamento di persona presso lo studio legale.

Chi cerca consulenza legale gratuita online non lo fa sempre e solo in malafede: in alcuni casi l’approccio sbagliato si deve ad ignoranza o alla non consapevolezza dell’impegno e della responsabilità connessa all’attività difensiva dell’avvocato. Si chiedono “pareri legali semplici” che in realtà sono veri e propri studi del caso. Perché quello che per chi è privo di conoscenze giuridiche può apparire superficialmente semplice e intuitivo, in realtà richiede un’analisi che è proprio il fulcro della consulenza legale. Quest’ultima quindi non può e non deve essere gratuita: sarebbe anche deontologicamente scorretto. Come dicevano i latini “quod nullum est, nullum producit effectum” quindi attenzione a non sottovalutare i rischi di una consulenza legale gratuita o che appare tale perché “Se pensi che sia costoso assumere un professionista per fare un lavoro, prova ad assumere un dilettante”
(come ha emblematicamente sentenziato Red Adair)

Consulenza Legale, cos’è e tutto quello che c’è da sapere.

CONTATTA GRATIS L'AVVOCATO SPECIALIZZATO