Ricerca Avvocati Online e Consulenza Legale

Trova l’Avvocato Gratis e Senza Impegno

  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ottieni Preventivi e Consulenze Legali Professionali.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Ricevi Preventivi dettagliati per il tuo Caso.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    L' Avvocato risponde entro 48 Ore!
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Piattaforma Professionale Specializzata in ambito legale.
  • Trova Online l’Avvocato che stai cercando, Gratis e Senza Impegno.
    Fissa un appuntamento con l'Avvocato.

modulo ricerca avvocato

modulo ricerca avvocato responsive

  • Home
  • Diritto Penale
  • Cosa è Il Diritto Penale?

Approfondimenti sulla Definizione di Diritto Penale e sui Principi Cardine

diritto penaleIl Diritto Penale è l’insieme di norme Giuridiche con cui lo Stato, per il tramite di una sanzione, punisce comportamenti integranti gli estremi di un reato. Il Diritto Penale deriva solo ed esclusivamente da norme giuridiche ed è una branca del Diritto Pubblico. La norma penale contiene al suo interno un Precetto ovvero un comando e/o un divieto di compiere un determinato comportamento ed una Sanzione collegata al compimento o meno di quel comportamento vietato dal precetto. Nell’ambito del Diritto Penale troviamo alcuni principi cardine sanciti anche a livello costituzionale. Il Primo Principio fondamentale è quello della Legalità. Detto principio sancisce che nessuno può essere punito se non in forza di una legge. Da ciò ne deriva che nessuno può essere punito per un fatto che, al momento della sua commissione, non era previsto come reato (nullum crimen sin lege) e che può essere considerato tale solo un fatto pericoloso (nullum crimen sine iuria). Altri principi cardine del Diritto Penale sono: il Principio di Irretroattività delle norme penali nel tempo e di successione delle norme penali, il principio di Territorialità -  secondo cui la legge penale si applica nei confronti di tutti coloro (siano essi cittadini, stranieri o apologi) nello Stato Italiano ed il Principio di Personalità ovvero che la legge Penale è personale. Nessuno può rispondere di un reato commesso da altri.

Approfondimenti sulla Classificazione dei Reati

I reati si distinguono in Delitti e Contravvenzioni. I Delitti sono puniti con l’ergastolo, la reclusione o la multa mentre le contravvenzioni prevedono l’arresto o l’ammenda. I reati, a loro volta, possono esser classificati in Reati D’azione, che si commettono mediante il compimento di un’azione, o Reati Omissivi che si integrano con l’omissione di un’azione che invece era dovuta, oppure in reati misti o in Reati di Condotta che i perfezionano con la semplice tenuta di un comportamento. A loro volta, i Reati Omissivi possono essere Propri se è la semplice omissione che determina il verificarsi del reato oppure Impropri se a seguito dell’azione deve poi sussistere anche un evento materiale. A seconda dell’evento poi venutosi a creare i Reati possono essere di Evento, di Pericolo e di Danno. I reati di Evento si perfezionano con il verificarsi di un determinato evento previsto dalla legge, i Reati di Danno si integrano quando si verifica un danno ad un bene giuridicamente protetto (come per esempio, la vita) o in Reati di Pericolo che si perfezionano anche solo per il fatto che il bene tutelato dall’ordinamento venga messo in pericolo. Ancora, i reati possono essere Comuni se possono essere commessi da chiunque (ad esempio chiunque può commettere un omicidio) oppure Propri se possono essere commessi solo da determinate persone che ricoprono determinate cariche (ad esempio il reato di peculato può essere commesso solo da colui che ricopre la carica di pubblico ufficiale). In base alla durata i reati possono essere Semplici, se prevedono il compimento di una sola azione, Abituali se, affinchè si integrino, è necessario che il comportamento venga reiterato nel tempo, Permanenti se la situazione dannosa si protrae nel tempo (come ad esempio nel sequestro di persona) o Istantanei se invece con il compimento del fatto si lede immediatamente il bene tutelato. Infine i reati possono essere Monoffensivi o Plurioffensivi a seconda del fatto che l’offesa riguardi uno o più beni giuridici.

Approfondimenti sugli elementi psicologici del Reato: dolo, colpa e pretereintenzione

L’elemento Psicologico del Reato è fondamentale ai fini della valutazione della gravità dello stesso e dunque delle relative pene. Per Elementi Psicologici del Reato si intendono i concetti di Dolo, Colpa o Preterintenzione. Il Dolo si configura nel momento in cui chi compie il reato è conoscenza degli elementi dello stesso, sa benissimo che evento si configurerà a seguito del suo comportamento e dunque ne ha la piena consapevolezza e la piena volontà. Nei reati il Dolo, a sua volta, può essere generico, specifico, di danno o di pericolo. La Colpa, invece, si verifica quando nel soggetto vi è negligenza, imprudenza o imperizia. Dunque nella colpa vi è la mancanza di volontà nel compiere il fatto che però si verifica lo stesso a causa della inosservanza, da parte dell’agente, si regole di condotta. Anche la colpa può essere generica, specifica, cosciente ed incosciente. Infine vi è il concetto di Preterintenzione. Il Delitto è preterintenzionale quando colui che compie la condotta (o tiene un comportamento omissivo) cagiona un evento dannoso o pericoloso più grave di quello effettivamente voluto.

 

CONTATTA GRATIS L'AVVOCATO SPECIALIZZATO IN QUESTA MATERIA