indagini-penali-difesa

Processo penale: le differenze degli avvocati delle controparti


In un processo si incontrano i diritti di due o più parti e ciascuna ha diritto di avere difesa legale. Le regole nel processo penale possono essere sui generis perché da un lato c’è l’imputato, difeso dal suo avvocato penalista, e dall’altro l’accusa, rappresentata dal Pubblico Ministero. Quest’ultimo avvia il processo penale non in difesa di una parte privata ma dell’interesse pubblico. Agisce quindi in funzione di organo dell’amministrazione giudiziaria dello Stato.

Il ruolo del Pubblico Ministero nelle indagini

Rispetto a quanto avviene nei sistemi di Common Law, inoltre, il PM ha una funzione attiva e operativa anche nella conduzione delle indagini. Queste potrebbero servire, come noto, per raccogliere prove o individuare il colpevole di un reato. Ebbene nei Paesi anglosassoni, come si vede spesso anche nei film, se ne occupa autonomamente la polizia. O possono intervenire detective privati. I risultati saranno poi trasmessi al Pubblico Ministero che, sulla base di questi, deciderà se esercitare l’azione penale oppure no.

Nel nostro sistema giuridico le funzioni del PM nelle indagini sono decisamente più attive. In Italia, come anche in Giappone, egli conduce le indagini avvalendosi della polizia. In altri Paesi, come in Germania ad esempio, può addirittura condurre le indagini personalmente (anche se nella pratica spesso le delega alla polizia).

Altre funzioni del PM nell’ordinamento italiano

  • se a tutela di un interesse pubblico o di soggetti che non possono agire in prima persona, come minori e incapaci,può prendere parte al processo civile;
  • può sollevare la questione di legittimità costituzionale di una legge nel corso di un processo.

Il ruolo dell’avvocato penalista

La controparte nel processo sarà assistita da un avvocato penalista con funzione di difesa e rappresentanza.

La nomina, a differenza dei processi civili, nel procedimento penale è un atto a forma  libera. Può essere anche orale, ossia verbalizzata da parte della Polizia Giudiziaria (o di Pubblica Sicurezza) o da parte degli ausiliari del PM o del Giudice.

Gli avvocati per l’indagato o imputato  possono essere al massimo due (uno se ha avuto accesso al patrocinio a spese dello Stato o se si tratta di persona offesa dal reato).

La difesa penale deve essere:

  • piena,
  • effettiva,
  • libera e
  • autonoma.

Se stai cercando l’avvocato penalista online, compila gratis il modulo di contatto. Puoi ottenere il contatto e il preventivo in meno di 48 ore.

Processo penale: le differenze degli avvocati delle controparti ultima modifica: 2021-05-07T16:05:11+00:00 da Alessandra Deangelis