avvocato-coppie-di-fatto-separazione

Le coppie di fatto possono avere bisogno della consulenza di un avvocato divorzista?


Quando parliamo di competenza dell’avvocato divorzista, il primo pensiero va alle coppie sposate che decidono di separarsi. Sarebbe però riduttivo limitarsi a questo ambito. In questa sede ci occupiamo della possibilità che, a rivolgersi alla consulenza di uno studio divorzista, sia una coppia di fatto, quindi non sposata, conviventi etero o omosessuali.

Se una coppia di fatto ha bisogno dell’avvocato divorzista: tipi di consulenza

Come probabilmente molti di voi già sapranno, la discussa Legge n. 76/2016, meglio nota come Legge Cirinnà, ha regolamentato per diversi aspetti, giuridici, civili ed economici, le coppie di fatto. Le unioni civili sono quindi da quattro anni equiparate agli effetti di legge a quelle unite in matrimonio. Resta qualche differenza.

Pensiamo, ad esempio, all’obbligo di fedeltà: questo, allo stato dei fatti, non sembra sussistere per chi non è unito in matrimonio. La Legge Cirinnà, infatti, fa esplicito riferimento “solo” agli obblighi di assistenza morale e materiale. Non è solo una “mancanza” di tipo morale o religioso che si voglia. Se non sussiste obbligo di fedeltà, viene meno giuridicamente anche l’addebito di separazione per tradimento.

Prima di parlare di “discriminazione” al riguardo, potremmo anche pensarlo come ad un’evoluzione dei tempi. Il Legislatore del 2016 potrebbe aver preso atto del fatto che questo obbligo sia un retaggio culturale che non trova riscontro nella società odierna. C’è inoltre da specificare una cosa: è vero che il partner tradito non potrà chiedere l’addebito di separazione per tradimento, tuttavia ciò non esclude anche la possibilità di ottenere, in alcuni casi, un risarcimento dei danni economici subiti.

Partner tradito: quando può chiedere il risarcimento anche senza matrimonio

Perché si abbia questa possibilità, ci sono dei requisiti da rispettare. Il danno dovrà:

  • essere comprovabile;
  • superare la soglia di tollerabilità;
  • essere attuato in modalità che, per gravità o svolgimento, comportino la violazione di un diritto costituzionalmente tutelato (salute, dignità personale etc).

Casa familiare: può essere assegnata anche senza matrimonio?

Per quanto riguarda la casa familiare, invece, non ci sono ad oggi sentenze di assegnazione. Resta una possibilità molto remota. Tuttavia, se il partner non proprietario dimostrasse di non avere i mezzi sufficienti per permettersi una nuova abitazione, potrebbe agire per farsi riconoscere un mantenimento mensile attribuendo di fatto un valore economico al mancato uso della ex casa familiare.

Coppie di fatto e consulenza avvocato divorzista: come contattare il professionista

Dopo una convivenza registrata come unione di fatto, il tuo partner ti ha lasciato o ti ha tradito causandoti grossi danni morali ed economici per i quali vuoi agire con azione di risarcimento? Muoversi da soli in un terreno relativamente nuovo potrebbe non essere facile. Scopri come contattare l’avvocato divorzista e ottenere in modo diretto, veloce e gratuito un preventivo o un appuntamento per una consulenza in studio.

Le coppie di fatto possono avere bisogno della consulenza di un avvocato divorzista? ultima modifica: 2020-09-06T16:54:17+00:00 da Alessandra Deangelis