Evitare il pignoramento con l’assistenza dell’avvocato: come contestare la cartella Equitalia


L’intervento dell’avvocato può servire ad evitare il pignoramento? Come difendersi dalle cartelle Equitalia e quando si può fare ricorso contro le procedure esecutive?

Come opporsi al pignoramento: quali possono essere i motivi

Dinanzi al pignoramento Equitalia, sono solamente due le contestazioni che può sollevare il debitore:

  • mancata notifica o notifica irregolare;
  • presenza di eventi successivi al pignoramento e che ne annullano il titolo (sopravvenuto pagamento ad esempio oppure l’emissione di un provvedimento del giudice o di un’autorità amministrativa che sospenda l’effetto esecutivo della cartella).

 

Detto questo, si comprende più facilmente perché, dinanzi ad un’opposizione al pignoramento, Equitalia dovrà limitarsi che la cartella sia stata notificata regolarmente. Non servirà invece dimostrare la validità del credito alla base del titolo. Di recente la Corte di Cassazione ha stabilito che, all’uopo, Equitalia con il deposito in giudizio dell’estratto di ruolo può dimostrare l’esistenza della cartella. Per smentire la mancata notifica, invece, occorrerà esibire la relata di notifica e la ricezione raccomandata A/R in caso di notifica per posta.

Ricorso contro cartella Equitalia: come aumenta l’importo

Pagare in ritardo una cartella Equitalia comporta un aggravio dei costi. Non sempre si può parlare di “usura”. Meglio quindi chiedere la consulenza di un avvocato tributarista per conoscere i propri diritti. L’atto che permette di valutare se sono stati applicati interessi usurari è la cd perizia econometrica. Per ogni cartella in ritardo bisogna considerare aggio (dal 4,5% all’8%, se si paga oltre 60 giorni dalla notifica), sanzioni (in media si attestano intorno al 30%), interessi di mora (circa il 4,88%) e le spese di procedura. Facendo due conti l’importo da pagare può essere maggiorato anche del 50% rispetto al debito contratto. Per chi chiede la rateazione si arriva anche al doppio dell’importo in tre anni se gli interessi vengono capitalizzati. Ad ogni modo la cartella dovrà essere motivata: con l’aiuto di un avvocato tributarista non si avranno problemi a dettagliare gli interessi applicati.

 

Evitare il pignoramento con l’assistenza dell’avvocato: come contestare la cartella Equitalia ultima modifica: 2020-07-13T11:28:28+00:00 da Alessandra Deangelis