L’avvocato in pensione può fornire assistenza legale o stragiudiziale?


Conoscete un vecchio amico di famiglia ex avvocato in pensione e vi state chiedendo se può aiutarvi in una causa o anche in un contenzioso stragiudiziale in qualità di difensore? In altre parole: un avvocato in pensione può prestare assistenza legale?
Per rispondere a questa domanda facciamo riferimento al principio richiamato dalla sentenza della Cassazione n. 29780/2017. I giudici, facendo appello alle disposizioni dell’articolo 3 L. 20/09/1980, n. 576 hanno ribadito in questa occasione che l’accesso alla pensione della Cassa Forense richiede la cancellazione dall’Albo degli avvocati come condizione propedeutica e necessaria.

Questo vuole dire che un avvocato che è in pensione non sarà più iscritto all’ordine. Nel caso di specie gli ermellini erano stati chiamati ad esprimersi sul caso di un avvocato che aveva fatto domanda di pensionamento per anzianità ritenendo di aver maturato il diritto mediante totalizzazione della contribuzione versata presso l’INPS e presso la cassa Forense, per un totale di 36 anni. Lo stesso si era però visto negare la domanda di pensionamento perché risultava ancora iscritto all’albo.

Non aveva infatti inoltrato contestualmente richiesta di cancellazione. La sentenza ripropone alcune importanti pronunce precedenti in merito alla totalizzazione e al requisito della cancellazione all’albo. Nel dispositivo sopra citato si legge che: “la cancellazione dagli albi di avvocato e di procuratore concorre ad integrare, con la prevista anzianità di iscrizione e contribuzione alla Cassa nazionale di previdenza e assistenza forense … la fattispecie costitutiva del diritto alla pensione di anzianità a carico della stessa Cassa”. I giudici hanno quindi concluso che “è rimasta immutata – in difetto di qualsiasi abrogazione, deroga o modifica – anche la disposizione (L. 20 settembre 1980, n. 576, art. 3, cit.) … – che prevede la cancellazione dall’albo professionale degli avvocati e procuratori, quale requisito per l’accesso alla pensione di anzianità a carico della Cassa nazionale di previdenza e assistenza forense”.

Leggi anche: I limiti del passaparola nella ricerca dell’avvocato e come trovare il difensore

L’avvocato in pensione può fornire assistenza legale o stragiudiziale? ultima modifica: 2019-02-23T05:49:56+00:00 da Alessandra Deangelis